Yoga in gravidanza: vantaggi e controindicazioni

Lo Yoga è un’ottima disciplina nella vita di tutti giorni e le future mamme che si apprestano a seguire un corso di Yoga Preparto o Prenatale possono trarne innumerevoli benefici.

More...

Crema smagliature Pancina

Sei pronta a prenderti cura della tua pelle e a difenderla dalle smagliature?

Yoga in gravidanza: vantaggi

La lista di vantaggi dei quali puoi giovare praticando yoga in gravidanza sono innumerevoli.

  • Migliora la circolazione del sangue,
  • dà tono ai muscoli,
  • favorisce l’equilibrio e la coordinazione,
  • allevia lo stress, fa sentire bene e belle mentre il corpo sta cambiando.

La respirazione (Pranayama) e le posizioni (Asana) alleviano i dolori tipici della gravidanza come gonfiore e crampi.
Inoltre, durante il parto molti Asana e la respirazione possono essere usati come tecnica di alleviamento del dolore.

Se non hai mai praticato Yoga, un corso di Yoga Preparto o Prenatale non ti risulterà difficile.

Abitua il corpo in maniera graduale all’esercizio, eseguendo i movimenti con dolcezza, senza sforzo eccessivo.

Le tue sensazioni sono la migliore guida.

Se sei una futura mamma già esperta di Yoga, invece, dovrai prestare attenzione a non sforzarti troppo e a considerare i cambiamenti che il tuo corpo sta affrontando durante la gravidanza.

Donna incinta in posizione yoga
Donna incinta nella posizione yoga del guerriero

Posizioni da evitare

Non stare per troppo tempo sdraiata sulla schiena: questa posizione tende a comprimere la vena cava inferiore, creando nausea, capogiri e affanno.

Ricorda che con il progredire della gravidanza dovrai cambiare alcuni esercizi e, con lo sviluppo del pancione, dovrai evitare le posizioni capovolte e sul ventre, che possono essere pericolose e disagevoli.

Evita anche tutte le posizioni che tendono ad allungare troppo la muscolatura addominale e i piegamenti all’indietro.

Una ginnastica dolce e meditativa ti aiuterà a entrare in sintonia con i nuovi messaggi che ti manda il tuo corpo: non è raro infatti che nella fase iniziale di gestazione tu ti possa sentire stanca e debilitata dalle nausee.

L’importante è che ti alleni con cautela e senza strafare.

Altro presupposto essenziale è scegliere una buona struttura e un istruttore competente che ti guidi nelle varie fasi, selezionando le Asana più indicate.

Esistono controindicazioni?

Se soffri di eccessiva flessibilità delle giunture devi fare attenzione a non distendere troppo il corpo.

Se hai la placenta previa non dovresti praticare sforzi fisici, meglio il riposo totale.

Tieni sempre presente che le gravidanze non sono tutte uguali e una donna è diversa dall’altra, per cui è sempre meglio poter contare su un ginecologo di fiducia e chiedere a lui se sussistono eventuali motivazioni che potrebbero mettere a rischio il tuo bambino.

Infine, mantieni un pensiero positivo e lasciati trasportare dalla serenità che questa disciplina riesce a donare a chi la pratica. Namaste!

Pronta ad affrontare la posizione del guerriero?

Select Content Template

Sull’autore Sara Biancalana

Mamma appassionata e prima tester di Pancina in gravidanza. Perché per la mia pelle voglio il meglio.

Lascia un commento:

4 commenti
Quando arrivano le smagliature in gravidanza? Dipende da te! dice anno scorso

[…] Mancanza di attività sportiva (puoi provare con lo yoga in gravidanza). […]

Rispondi
Il mal di schiena in gravidanza è pericoloso? Quando preoccuparsi? dice anno scorso

[…] Pratica un dolce yoga in gravidanza […]

Rispondi
Come sentirti bella in gravidanza: 9 pratiche già testate (funzionano!) dice 6 mesi fa

[…] Ti ho già spiegato i pro e i contro della piscina in gravidanza, così come ti ho elencato le benefiche proprietà dello yoga in gravidanza. […]

Rispondi
Si può andare in piscina in gravidanza o si rischiano infezioni? dice 6 mesi fa

[…] ti consigliano sempre di rimanere in movimento praticando ginnastica dolce; quindi, oltre allo yoga in gravidanza e alle camminate frequenti, andare in piscina è un’altra soluzione molto […]

Rispondi
La tua risposta